Blog

Fondi del settore assicurativo

Con un’assicurazione complementare per l’abbonamento di fitness gratuito

7. September 2016 Senza commenti

Immaginate: siete seduti dal medico è viene diagnosticato il diabete e la pressione alta.  Invece di prescrivere i famaci, lui vi manda sul tapis roulant in palestra. Se poi si gli dite, che non può permettersi un abbonamento di fitness, il dottore risponderà, che la cassa malati copre questi costi. Uno scenario probabile, perché sempre più assicurazione offrono ai loro clienti degli sconti di prevenzione come un abbonamento per palestra nel corso di un’assicurazione complementare. Perché sanno: più movimento può prevenire tutti i tipi di malattie, ridurre la mortalità e anche velocizzare la guarigione.

Alcune ricerche confermano una riduzione di mortalità nelle donne di circa 35% e negli uomini di circa 25% attraverso l’esercizi fisici.

Studie

Alcune ricerche confermano una riduzione di mortalità nelle donne di circa 35% e negli uomini di circa 25% attraverso l’esercizi fisici.

Molti studi hanno dimostrato l’effetto benefico dell’attività fisica sulla salute generale e in particolare il tasso di mortalità. Alcune ricerche confermano una riduzione di mortalità nelle donne di circa 35% e negli uomini di circa 25% attraverso l’esercizi fisici. Notabile è inoltre, che quando una persona con la mancanza dei esercizi fisici inizia a fare sport, poi mostra un effetto più forte di una persona con attività fisica moderate. Così non è mai troppo tardi per iniziare con dei esercizi dosati e attività fisiche. Gli studi confermano inoltre che anche gli anziani (oltre 65 anni) con l’aumento del movimento mostrano una diminuzione della mortalità. Circa il 32% della riduzione del rischio per le persone sopra i 65 anni (Löllgen and Löllgen, 2009)

Un altro studio da ricercatori della “London School of Economics and Political Science” et “Standford University” ha confermato che lo sport è uno delle migliori misure preventive. Ricercatori hanno analizzato più di 300.000 persone per studiare se il movimento mirato in una fase precoce di malattia (diabete, malattia del vaso coronario e ictus) protegge meglio dalla morte, ancora più che dei farmaci. Secondo i risultati, i farmaci hanno potuto impedire una morte prematura a causa di una malattia. Fuorché il diabete, la protezione di farmaci non è tuttavia meglio come il movimento: “lo sport è similmente efficace come i farmaci frequentemente prescritti per la malattia del vaso coronario. Nel trattamento dei pazienti con ictus, l’effetto del movimento ha superato anche i farmaci” (Berres, 2013). La ricetta dei medici è quindi: sport invece di pillole.

Rezept

La prescription del futuro?

Pertanto è preferibile muoversi regolarmente, perché solo una passeggiata quotidiana di 30 minuti può ridurre significativamente il rischio per il cancro. Un abbonamento in palestra è pertanto redditizi per grandi e piccini, soprattutto quando questo è pagato dalla cassa malati. Nel frattempo molte casse malattia svizzere offrono questa opzione con un’assicurazione complementare, ch’è anche redditizio, quando è effettivamente attivo in palestra. Per informarsi su tutti i servizi e prezzi di casse malattia e fare un confronto può visitare la pagina www.anivo.ch. Ha la possibilità di acquistare facilmente tutte le assicurazioni possibili fianco a fianco, richiedete le offerte senza impegno e discutete con i nostri esperti assicurativi sulla vostra situazione personalmente prima di concludere la vostra assicurazione online.

 


 

Fonti:

Berres, I. (2013). Vorsorge: Sport könnte Medikamente überflüssig machen – SPIEGEL ONLINE. [online] SPIEGEL ONLINE. Available at: http://www.spiegel.de/gesundheit/diagnose/praevention-gezielte-bewegung-koennte-medikamente-ueberfluessig-machen-a-925566.html [Accessed 29 Jul. 2016].

Löllgen, H. and Löllgen, D. (2009). Prävention von Volkskrankheiten. 1st ed. [ebook] Freiburg: Herder. Available at: http://www.kas.de/upload/dokumente/verlagspublikationen/Volkskrankheiten/Volkskrankheiten_loellgen.pdf [Accessed 29 Jul. 2016].

 

 

Aggiungere un commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *